BILANCE - GLOSSARIO DEI TERMINI

GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI



GLOSSARIO DEI TERMINI E SIMBOLI PRESENTI NELLE SEZIONI DEL SITO RIFERITI A STRUMENTI DI PESATURA E PESI CAMPIONE





Che cos'è l'omologazione ce-m per le bilance:

CE-M si tratta di bilance e strumenti omologati o omologabili CE-M (secondo la Norma Europea EN45501 - Direttiva CEE 90/384). La certificazione CE-M, rilasciata dall'Ufficio Centrale Metrico, attesta che lo strumento è dotato di CERTIFICATO DI APPROVAZIONE CE DEL TIPO che ne convalida l'idoneità per uso legale. Tale omologazione indispensabile per tutti gli utilizzi in rapporto con terzi ( esempio : vendita di prodotti direttamente al pubblico). Una bilancia Omologata CE-M viene fornita con bollino verde riportante il numero di serie della bilancia che indica la validità di tale omologazione. Sinergica fornisce strumenti Omologati con validità di 36 mesi (3 anni) dalla data di fornitura ed è in grado di rinnovare successivamente tale certificazione.

UFFICIO METRICO

A decorrere dal 01.01.2000 le funzioni svolte dagli Uffici Provinciali Metrici sono state trasferite alle Camere di Commercio. L’Ufficio Metrico si occupa a livello provinciale della tutela del consumatore, con riferimento alla correttezza delle misurazioni negli scambi di merci e servizi ed al rispetto delle norme fissate dal Ministero delle Attività Produttive relativamente agli strumenti per pesare e per misurare. Garantisce, dunque, attraverso l’esattezza della misura, la fede pubblica in ogni rapporto economico.

Normativa di riferimento:

Regio Decreto 23.08.1890 n. 7088;
Regio Decreto 31.01.1909 n. 242;
Regio Decreto 12.06.1902 n. 226;
D.L. 31.03.1998 n. 112;
Legge 29.12.1992 n. 517;
D. Lgs. 22.05.1999 n. 251;
D.M. 28.03.2000 n. 179;
D.M. 28.03.2000 n. 182;
DPE 30 maggio 2002 n. 150;
Direttiva Ministero delle Attività Produttive 4 aprile 2003.

Verifica Periodica per utilizzatori di strumenti metrici nelle transazioni commerciali.

Consiste nell’accertare nel tempo il mantenimento dell’affidabilità metrologica di tutti gli strumenti per pesare o per misurare utilizzati nelle transazioni commerciali. Tutti gli strumenti metrici devono essere sottoposti a verifica periodica entro sessanta giorni dalla loro prima utilizzazione e successivamente in caso di rilegalizzazione (a seguito di interventi tecnici) o secondo la periodicità stabilita dal D.M. 28.03.2000 n. 182 ( pari a 3 anni per gli strumenti per pesare ) .La verifica può essere eseguita presso gli uffici della Camera di Commercio o, a richiesta, presso il domicilio dell’utente.

Approfondimenti sulla normativa ATEX direttiva 94/9/CE (allegato VII)

atexPer le attrezzature nuove il decreto prescrive l’obbligo di utilizzo di apparecchi conformi alle categorie previste dalla direttiva ATEX la 94/9/CEE riguardante il “Regolamento recante norme per l’attuazione della direttiva 94/9/CE in materia di apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfere potenzialmente esplosive”. La direttiva è stata recepita con DPR 23 marzo 1998 126, entrato in vigore il 1° luglio 2003.

Nelle zone con alta probabilità di formazione di miscele esplosive (zona 0 o 20) possono essere utilizzati solo apparecchi con livello di protezione “molto elevato” (categoria 1G o 1D, a seconda si tratti di gas o polvere), mentre nelle zone 1 o 21, si possono utilizzare apparecchi con livelli di protezione ”elevato” (categoria 2G o 2D). Apparecchi con livello di protezione “normale” (categoria 3G o 3D) possono essere usati solo nelle zone con scarsa probabilità di formazione di miscela esplosiva (zona 2 o 22). La categoria viene certificata dal costruttore ed evidenziata sull’apparecchio con apposita targa insieme alla marcatura CE e riguarda tutti gli apparecchi che possono costituire rischi di innesco, non solo di natura elettrica. Per le attrezzature, come prima definite, il D.Lgs 233/03 è in vigore dal 10 settembre 2003.

RACCOMANDAZIONE OIML R111 (CLASSE DI PRECISIONE DEI PESI): come effettuare la messa apunto di uno strumento di pesatura.

oimlL'Organizzazione Internazionale di metrologia legale ha definito la suddivisione dei pesi campione in classi di precisione anche in relazione all'errore proprio delle masse stesse. Dovendo procedere alla messa a punto ed al controllo della taratura di uno strumento per pesare , occorre disporre di pesi il cui errore sia inferiore ad almeno un terzo della divisione dello strumento in esame. Le tabelle di riferimento sono quelle sopra indicate.

Che cos'è l'OIML: è l'Organizzazione Internazionale della Metrologia legale ; la descrizione Oiml riferita ad una bilancia vuo dire che si tratta di un componente conforme alle raccomandazioni di questo ente.

Che cos'è l' IP - indice di protezione delle bilance:

ip65 ip67 ip68 l'indice IP indica il grado di protezione della strumentazione e delle bilance. Secondo la classificazione DIN 40 050 il grado di protezione viene sempre indicato con un codice composto dalle lettere IP seguite da due cifre (es. IP65) che denominano la classificazione.

IP54 : protezione da deposito di polvere e spruzzi d'acqua da una qualsiasi direzione verso lo strumento
IP65 : protezione da penetrazione di polvere e getti d'acqua contro l'apparecchio da qualsiasi angolazione
IP66 : protezione da penetrazione di polvere e allagamento temporaneo
IP67 : protezione da penetrazione di polvere e breve immersione in acqua
IP68 : protezione da penetrazione di polvere e totale immersione in acqua

Classi di Precisione:

normalmente, la classe M2 è utilizzata per il controllo di bilance ordinarie e impianti di pesatura di grande e media portata , la classe M1 per il controllo di bilance di media precisione , le Classi F2 ed F1 per il controllo di bilance tecniche di alta precisione , la classe E2 per il controllo di bilance analitiche ed infine la classe E1 per bilance speciali e comparatori di massa. I pesi campione utilizzati per il controllo della taratura delle bilance devono essere a loro volta tarati da un laboratorio che sia accreditato da un Ente riconosciuto in ambito EA . Per l'Italia tale ente è il SIT.

Periodicità dei controlli:

la periodicità dei controlli varia secondo la classe di precisione , frequenza d'uso e condizioni di impiego ( media da 6 mesi a 2 anni ).

CERTIFICATI SIT:

sono certificati di taratura emessi da centri SIT accreditati come facenti parte del SISTEMA NAZIONALE DI TARATURA ( legge n. 273, dell'11 agosto 1991). I certificati SIT , oltre ad essere validi sul territorio italiano , sono riconosciuti anche in tutti i paesi firmatari dell'accordo di mutuo riconoscimento.Il SIT è quindi equivalente italiano a DKD per la Germania , COFRAC per la Francia , UKAS per la Gran Bretagna ecc., i certificati sono risconosciuti a livello europeo ed internazionale.

La riferibilità:

una misura ( ad esempio il valore di una massa) è "riferibile" quando è possibile dimostrarne il riferimento a campioni nazionali o internazionali. Tale riferimento è ottenuto mediante una catena ininterrotta di confronti ( catena di riferibilità). La misura riferibile permette di valutare l'appartenenza di una massa , per quanto riguarda il suo valore , ad una delle Classi di Precisione definite dalla Raccomandazione OIML R111 . Un azienda che utilizza masse campione munite di certificato SIT emesso dal laboratorio metrologico per controllare le sue bilance dispone di una riferibilità indiretta , attestata salla taratura SIT e riconosciuta anche all'estero , del valore del campione. La riferibilità dei campioni di massa utilizzati per i controlli è richiesta nei più diversi settori : attività di ricerca e sviluppo , laboratori di prova per certificazioni , aziende certificate ISO 9001:2000 ,industria farmaceutica , scientifica e biomedica , strutture tecniche della Pubblica Amministrazione.

Che cos'è la taratura SIT delle bilance:

molte aziende , anche in rispetto alle procedure di qualità ISO hanno necessità di avere bilance corredate di Certificazione della Taratura secondo le norme SIT ; per tutte le bilance da noi proposte è possibile richiedere il seguente servizio : RELPRO - SERVIZIO CERTIFICAZIONE DELLA TARATURA; si tratta del servizio di certificazione della taratura di bilance presso la nostra sede, con rilascio di “RELAZIONE DI PROVA” in riferimento alla norma EN 45501 e copia del certificato di taratura SIT delle masse campione di riferimento.
Il prezzo netto del servizio è 80.00 Euro.

Back To Top